Festini a base di coca e hashish in centro, arrestato un 22enne - Al vaglio dei carabinieri la ’lista degli invitati’
 
Vasto   Cronaca 04/02

Festini a base di coca e hashish
in centro, arrestato un 22enne

Al vaglio dei carabinieri la ’lista degli invitati’

Immagine di repertorioUscivano da un'abitazione del centro storico di Vasto in stato di alterazione psicofisica e terrorizzavano i residenti della stessa zona, che - esasperati - si sono rivolti alle forze dell'ordine. Così è scattata lo scorso 2 febbraio la perquisizione domiciliare disposta dal pubblico ministero, Gabriella De Lucia, ed eseguita dai militari del Nucleo Operativo della Compagnia Carabinieri di Vasto.

"L’attività d’indagine - spiegano dal Comando provinciale - ha origine agli inizi del mese di novembre 2016 quando i residenti nel centro storico lamentavano la presenza chiassosa di giovani molesti che dopo aver frequentato la casa in esame ne uscivano in stato di alterazione psico-fisica. Le indagini, rese molto difficili dall’ubicazione dell’immobile, pieno centro storico raggiungibile a piedi e solo percorrendo vicoli frequentati dagli stessi giovani ragazzi, non permettevano l’effettuazione di mirati servizi investigativi, appostamenti in sicurezza che garantissero anonimato, e pertanto una volta individuato con certezza l’appartamento ed acquisiti gli elementi investigativi necessari si richiedeva, ottenendolo, il decreto di perquisizione".

"Nel corso dell’operazione - proseguono dal Comando - all’interno dei locali si rinveniva un discreto quantitativo di sostanza stupefacente, hashish e cocaina, un bilancino di precisione, materiale per il confezionamento e un post-it con indicazioni riferibili agli acquirenti. Veniva altresì sequestrato materiale utile alla preparazione di una serra per floricoltura, presumibilmente da utilizzare per la coltivazione di marijuana.  Il giovane 22enne utilizzatore/locatario dell’appartamento veniva arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti". Le indagini proseguono per identificare i nominativi indicati sul post-it.

Intanto, come precisato dall'avvocato Pasquale Morelli che difende il 22enne, il giovane - al termine dell'udienza di convalida - è stato scarcerato, con obbligo di firma, in attesa del processo: "Sono stati rinvenuti piccoli quantitativi di sostanza stupefacente".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 

Chiudi
Chiudi