Agevolazioni Irap alle attività che aprono in centro storico - La proposta di legge di Pietro Smargiassi
 
 
 

Vasto   Politica 31/01

Agevolazioni Irap alle attività
che aprono in centro storico

La proposta di legge di Pietro Smargiassi

Pietro SmargiassiUn'agevolazione dell'Irap per le attività commerciali che vogliono aprire nei centri storici dei comuni abruzzesi, è quanto prevede una proposta di legge depositata dal cosigliere regionale del Movimento 5 Stelle, Pietro Smargiassi, che spiega: "Da tempo stavo lavorando a questa proposta di legge che si pone come primario obiettivo quello di dare un aiuto a quanti decidono o hanno deciso di investire nei centri storici dei nostri comuni; quegli stessi comuni che soprattutto nelle aree interne e montane continuano a fare i conti con l'abbandono della propria gente anche per carenza di servizi di primaria necessità. Ho voluto dare un'accelerata al progetto raccogliendo l'invito di questi giorni del governatore D'Alfonso di contribuire con idee utili a fronteggiare questo delicato momento per la storia dell'Abruzzo".

"Ritengo fondamentale - aggiunge Smargiassi - che la Regione faccia sentire la propria vicinanza fattiva a quei commercianti che, nonostante le mille difficoltà del momento, hanno investito e investiranno le loro risorse preferendo un locale in centro storico. È chiaro che in questi momenti il primo pensiero va alla città di L'Aquila e a quei commercianti che, nonostante tutto, hanno puntato sul rilancio e la rinascita del centro del capoluogo di regione, ma il fenomeno dello spopolamento delle attività commerciali dai centri storici riguarda purtroppo molti comuni abruzzesi, tra cui anche quelli del teramano e delle altre province, duramente colpiti dai drammatici eventi che hanno recentemente segnato la nostra regione. A tutte queste persone, pertanto, va dato un incentivo che possa essere di aiuto e sostegno e che rappresenti anche la fattiva manifestazione dell'apprezzamento che la Regione ha verso l'imprenditoria locale".

di Redazione Zonalocale.it (redazione@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi