Vastese beffata nel recupero, all’Aragona fa festa la Fermana - Biancorossi sconfitti 2-1 dalla capolista
 
Vasto   Sport 29/01

Vastese beffata nel recupero,
all’Aragona fa festa la Fermana

Biancorossi sconfitti 2-1 dalla capolista

Lo striscione dedicato a  JessicaVastese beffata nei minuti di recupero su calcio di rigore nella sfida con la capolista Fermana, All’Aragona finisce 2-1 per i marchigiani grazie alla doppietta di Cremona. A nulla è servito il bel calcio di punizione di Fiore che aveva siglato il momentaneo pareggio.

Prima del calcio d’inizio è stato osservato un minuto di raccoglimento per ricordare Jessica Tinari e tutte le persone che hanno perso la vita nei giorni tragici che hanno segnato l’Abruzzo. Alla 24enne vastese i tifosi della D’Avalos hanno anche dedicato due striscioni: “Un altro angelo è volato in cielo. Ciao Jessica”, e “Ciao Jessy”. I co-presidenti Bolami e Scafetta , con il segretario Nardecchia e il sindaco di Vasto Francesco Menna, hanno consegnato a Nicola Fiore una targa per le sue 100 presenze con la maglia biancorossa.

La partita. La Vastese vuole tornare alla vittoria e si propone in avanti sin dai primi minuti. All’8’ Manzo pennella un cross in area con Prisco che viene anticipato di un soffio da un difensore fermano. Tre sono i calci d’angolo consecutivi battuti dai padroni di casa senza però arrivare alla deviazione vincente.

Al 13’ la Fermana prova a pungere con un cross velenoso di Petrucci dalla destra  che viene deviato in angolo da Russo. Al 24’ passa la Fermana: sugli sviluppi di un calcio d’angolo la palla arriva a Cremona che, tutto solo nell’area piccola, batte Russo con una bella rovesciata. Al 35’ la Vastese va vicina al pareggio con una bella azione che porta al tiro prima Cosenza e poi Felici che, da distanza ravvicinata, colpisce il palo e la palla che finisce tra le braccia di Valentini. Sul ribaltamento di fronte un’azione pericolosa della Fermana viene fermata per fuorigioco. Ma è ancora la Vastese a provarci con Prisco bravo nel servire Fiore che però trova attento l’estremo difensore ospite. Allo scadere calcio di punizione dal limite per i padroni di casa, Fiore si incarica della battuta ma la palla finisce di poco alta sulla traversa.

Si torna in campo e al pronti-via la squadra di mister Colavitto riesce ad andare al tiro con Cosenza che manda di un soffio a lato. Al 9’ la Fermana si fa vedere con la deviazione di testa di Urbinati su calcio d’angolo. Un minuto dopo è provvidenziale l’intervento di Mensah per fermare Petrucci lanciato in contropiede verso la porta biancorossa. La Vastese si affida a Fiore per manovra d’attacco. All’11 una sua serpentina in area si conclude con una invitante palla messa in mezzo che però non trova la deviazione di nessun compagno. Al 21’ doppia occasione ghiotta per Cremona, in entrambe i casi Russo risponde  presente salvando la Vastese. Al 24’ la sfida torna in parità. Nicola Fiore pennella un calcio di punizione perfetto dal limite dell’area e batte Valentini. Sull’onda dell’entusiasmo i biancorossi si spingono in avanti rendendosi pericolosi ancora su calcio piazzato: al 30’, sulla punizione  calciata dalla destra da Fiore, Prisco viene anticipato di testa da un difensore avversario. Ma la Vastese, nonostante gli sforzi per andare in vantaggio, viene beffata nei minuti di recupero. Al 46’ l’arbitro assegna un calcio di rigore sanzionando un intervento di Campanella, espulso per doppia ammonizione, su Petrucci. Sul dischetto si presenta Cremona che batte Russo. Nei minuti finali altre proteste biancorosse per un intervento nell’area fermana su Fiore ma il direttore di gara lascia proseguire l'azione. Ma la partita finisce con il 2-1. La Vastese esce delusa e arrabbiata, i canarini festeggiano per il primato che si consolida.

Vastese – Fermana 1-2
(24’ Cremona, 24’ st Fiore, 46’ st Cremona)
Vastese: Russo, Manisi, Mensah, Tafili, Allocca, Campanella, Cosenza (22’ st Romano), Manzo (42’ Galizia), Prisco, Fiore, Felici (16’ st Santoro). Panchina: Rinaldi, Scutti, Bartoli, De Cinque, Colitto, Di Pietro. Allenatore: Colavitto
Fermana: Valentiini, Clemente, Ipas, Urbinati (16’ Forò), Comotto, Bossa, Petrucci, Mane, Cremona, D’Angelo (38’ st Valdes Seara), Misin (32’st Ferrante). Panchina: Torresi, Maghzaoui, Fazzini, Marti, Margarita, Molinari. Allenatore: Destro.

Arbitro: Clerico di Torino (Fais e Allocco).

Ammoniti: Misin, Manisi, Russo, Forò, Mane

Espulso: Campanella (doppia ammonizione)

Guarda le foto

di Giuseppe Ritucci (g.ritucci@zonalocale.it)

Commenti




 

 
 
 
 
 

Chiudi
Chiudi