Lavoro non pagato a 5 dipendenti del Ser.D, Asl condannata - Vertenza "Notti sicure", la sentenza: 18mila euro da pagare
CHIUDI [X]
 
Vasto   Cronaca 10/01

Lavoro non pagato a 5 dipendenti
del Ser.D, Asl condannata

Vertenza "Notti sicure", la sentenza: 18mila euro da pagare

Vasto. Aula del palazzo di giustiziaIl giudice del lavoro del Tribunale di Vasto, Caterina Salusti ha condannato la Asl provinciale al pagamento delle prestazioni lavorative rese da un gruppo di dipendenti del Ser.D (Servizio per le Dipendenze Patologiche) di Vasto nell’ambito del progetto Notti Sicure, una iniziativa di prevenzione alcologica selettiva condotta nei principali centri di aggregazione giovanile: scuole, discoteche, concerti e sagre.

Le attività, finalizzate ad informare i giovani sui rischi dell’alcol e della guida in stato di ebbrezza alcolica, iniziarono nel 2008 e terminarono nel 2010. I cinque dipendenti si sono visti costretti a rivolgersi al giudice del lavoro, in quanto la Asl si era rifiutata di versare il saldo del 70%, sul presupposto della mancata erogazione del finanziamento regionale.

La sentenza ha accolto integralmente le istanze dei lavoratori, assistiti dagli avvocati Luca Damiano e Katia Basilico.

Secondo il giudice del lavoro “è ininfluente che la Regione o il Ministero non abbiamo corrisposto il finanziamento: i lavoratori vanno pagati in ogni caso”.

S la Asl avesse pagato a suo tempo avrebbe sborsato in tutto 6mila euro, cioè un terzo di quanto è invece costretta a versare ora dopo la sentenza di condanna, dovendo pagare anche le spese di giudizio.

Commenti




 

 
 
 
 

Chiudi
Chiudi